Luigi Meli: “mica pizza e fichi”

Luigi Meli è un collaboratore appassionato ed esperto; la sua flemma (apparente?) ti contagia accompagnandoti nel mondo della pesca e della costruzione con competenza e professionalità. 

Che cos’è per te la pesca a mosca?

Beh...è il mio lavoro!
La pesca a mosca è parte della mia vita, non saprei più immaginarmi fuori da questo incredibile mondo. Rispetto a molti altri purtroppo ci sono arrivato tardi ed è forse per questo che la vivo molto intensamente.

Quando hai cominciato a costruire?

Ho cominciato a costruire prima che saper pescare con la mosca. Ricordo che a 19 anni fui stregato da una videocassetta dove si vedeva Piero Lumini realizzare un tricottero. Fui letteralmente fulminato dalla magia di quelle mani che assemblavano filo e piume. Così qualche giorno dopo mi costruii un rudimentale morsetto in legno e preso qualche amo e delle piume alla rinfusa tentai di emulare il buon Lumini. Ovviamente i risultati furono terribili ma oramai la miccia era accesa ed eccomi qua, dietro il banco del negozio Garue.

luigi meli costruzione mosche da pesca

Nella pesca a mosca quant’è importante l’imitazione?

L'imitazione....bella domanda.
Certo aver legato al tip l'insetto giusto è un buon punto di partenza. Se poi ci mettiamo un lancio corretto e dei movimenti quanto più silenziosi possibili allora si, quella imitazione potrebbe anche funzionare
Quindi si, l'imitazione è importante....ma non solo lei.

Ti appassiona di più la costruzione o la pesca?

Costruzione e pesca vanno a braccetto. Se non vado a pescare non ho spunti per costruire. Diciamo che la costruzione occupa più tempo che la pesca anche perché sono un po' maniacale nella scelta del materiale.

Che cosa consigli a chi vuole cominciare a costruire?

Per chi comincia a costruire dico siate semplici. Non concentratevi sui marchi degli attrezzi, concentratevi sul lavoro. Trovate una mosca semplice e fatela, rifatela e rifatela ancora. Poi passate ad un'altra leggermente più complicata e via così. E' l'unico modo per diventare bravi costruttori.

Come costruttore di mosche, dove ti senti più forte?

La mia passione sono i predatori e di conseguenza le mosche grosse, voluminose e belle ignoranti sono il mio pane. Però adoro fare anche le mosche classiche e nello specifico le Devaux. Ritengo che il loro montaggio sia tra i più geniali mai inventati.

Quale mosca non può mai mancare per chi va in caccia di temoli e trote?

Se dovessi portarmi a pesca e mi concedessi una sola mosca beh, non avrei dubbi e direi Arpo. Se poi me ne concedessi due direi Water Hen Bloa con hackle in pernice.

Quali sono le mosche che di danno più soddisfazione da costruire?

Come ti dicevo prima la Devaux. L'attenzione nel fissare correttamente la piuma all'amo  in maniera che avvolgendola si disponga correttamente è una cosa che fa sudare molti. E poi ci sono i grossi streamer in pelo di cervo. E sempre una sfida far fare al materiale ciò che vuoi. E non mi vergogno a dire che a volte vince lui!

Pesca a mosca da subito o ci sei arrivato dopo aver provato altre tecniche?

Sono arrivato alla pesca a mosca 20 anni fa ma è dall'età di 8 anni che pesco. Sono nato pescatore in una delle tante cave a pagamento dell'hinterland milanese ma subito mio padre si è appassionato al fiume e alla tecnica della passata così il Ticino è diventata la mia palestra. Poi dopo anni tra spinning, striscio, legering sono approdato alla pesca a mosca.

Qual è il pesce più importante che hai mai pescato?

Pesce importante sicuramente il primo grosso luccio. La prima uscita a lucci con la mosca, canna nuova, mosca fatta da me la sera prima e al secondo lancio aggancio 90 centimetri di femmina. Una volta portata a riva sono svenuto. Fortunatamente ero con un amico esperto spinnofilo che ha fatto quasi tutto lui.

Quali sono i tuoi sogni da pescatore?

Sogno che tutto questo non finisca mai. Che in Italia ci sia più coscienza sul potenziale della pesca sportiva e che le istituzioni abbiano maggior tutela del nostro territorio.

Luigi, felicissimi di averti nel nostro staff. 

Lascia un commento